line decor
   HOME PAGE GIPSOTECA CONFRATERNITA DOVE SIAMO Assoc.ANFORIANUS EVENTI CONTATTI e LINK
line decor
   

 

CALENDARIO EVENTI

  • SABATO 9 SETTEMBRE 2017

SERATA VIVALDI

 

 
 


Il Roero Music Fest, è la "festa" di un territorio, quello Langhe-Roero e Monferrato, riconosciuto di recente come patrimonio mondiale dell'umanita' e che unisce le città, i paesi, i borghi e tutte le eccellenze culturali ed enogastronomiche della regione. Il fitto programma di concerti sarà tutto a ingresso gratuito e si svilupperà tra l' 1 e il 9 luglio nell'Anfiteatro della Confraternita di San Francesco a Santa Vittoria d'Alba. Prenderanno, inoltre, parte al festival anche i ragazzi iscritti ai seminari di teoria e pratica del jazz, i corsi "Milleunanota Summer Camp", organizzati dalla stessa Associazione Milleunanota.





 


 

 

 

 

 



 

 
 

per contatti
rorosati@alice.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cronache di Santa Vittoria
di Roberto Rosati

Nel paese del nord-ovest d’Italia reso famoso dal romanzo di Robert Crichton “Il segreto di Santa Vittoria”, da cui fu tratto il film omonimo con Antony Quinn, Virna Lisi e Anna Magnani; nel paese dei vini bianchi e rossi, che con le loro diverse gradazioni rispecchiano i capricci e gli umori mutevoli delle vergini autoctone; nella terra dei tartufi che, con il loro profumo aggressivo, richiamano le passioni selvagge dei primi amori; in quel luogo beato accaddero, nel corso dei secoli, fatti di notevole spessore che un cronista raccolse come perle e, in onore di padri e nonni, decise di tramandare a figli e nipoti.
Il romanzo copre la durata di sette secoli, dal quattordicesimo al ventunesimo, e narra gli eventi che sotto la famiglia dei conti Porro resero potente Santa Vittoria - la contea che costituiva avamposto del ducato dei Visconti nelle nostre terre - e, al tempo dei Savoia, quelli successivi dei Romagnano. Dal pittore detto “Il maestro di Santa Vittoria”, sotto i Romagnano fu anche affrescato un ciclo della Passione di Cristo sulle pareti della locale confraternita di San Francesco.
In sintesi, è una lunga fiaba che si dipana nel paese del nord-ovest d’Italia e termina ai giorni nostri in modo un po’ scanzonato. Essa trae origine da una voce diffusa nel medioevo, la quale voleva che il centomillesimo fiorino coniato, il duecentomillesimo e così via dicendo, possedessero il potere alchemico di arrestare, a beneficio del loro felice proprietario, il fluire del tempo e, quale conseguenza, il decadimento fisico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

b

 

 


tab